Perchè la formazione è il tuo migliore investimento, molto meglio dei Bitcoin?

Commissione Europea, LinkedIn, il Dipartimento del lavoro statunitense, Ricercatori svizzeri.

Tutti si stanno chiedendo come cambierà il mondo del lavoro da qui al 2030 e hanno tutti ragione visto che al momento è uno dei 3 temi che preoccupa di più l’intera economia globale.

Se analizzate gli ultimi report di ricerca del World Economic Forum, Adecco, LinkedIn, Ernest & Young, Bloomberg noterete un grande punto in comune:

 

 

È ancora impossibile comprendere e definire con certezza quali saranno le figure professionali e percorsi formativi che nasceranno grazie alla nuova relazione uomo-macchina da qui ai prossimi 3 anni.

Ma alla fine dei giochi la formazione è l’unica chiave per non avere nessun tipo di rischio, formazione intesa come riqualificazione costante.

Io mi sono fatto una mia idea dopo aver analizzato questi studi ed aver partecipato ad alcuni importanti summit su questo tema:

Stiamo tutti sbagliando la domanda iniziale che è sempre:” Ok, signori qualcuno sa dirci quali saranno le professioni del futuro, no perché tra un pò perderemo tutti il lavoro”?

Credo che la domanda giusta che dobbiamo tutti porci in questo momento è:” Quale sarà la nuova comunicazione tra uomo-macchina?

È in questa nuova comunicazione e relazione che molti lavori verranno per sempre cancellati per essere sostituti da altri.

Se ci pensate, questo esiste da sempre ed in particolar modo dalla nostra prima rivoluzione industriale.

Ora, alla fine nessuno sa in maniera definitiva quello che accadrà ma di sicuro, continuare a formarci su competenze che sono sempre più richieste ci permetterà di aver concluso l’investimento più importante della storia contemporanea, meglio dei Bitcoin.

Sono un Recruiter specializzato in Tech e Social Recruiting e amo lavorare nel settore della formazione. Insieme a Lacerba abbiamo costruito la prima Masterclass E-Learning sulla Ricerca Lavoro Online. Lavoro come Consulente per diverse aziende nel settore HR & Recruitment per lo sviluppo di strategie di Outbound Recruiting ma la felicità più grande è data dalla ricerca di storie di professionisti ed aziende che nel 2019 saranno in un unico libro. Soffro della sindrome di Wanderlust da circa 10 anni. Ci vediamo su LinkedIn!

Potrebbero interessarti

La rivoluzione del mercato del lavoro in Europa ra... Dopo la Brexit, la cartina geografica del mercato del lavoro in Europa è nuovamente cambiata ma c'è ancora tanta incertezza su quello che accadrà nel ...
6 Tecniche per affrontare (e superare) un colloqui... Nella vita di ognuno di noi, spesso siamo chiamati a valutare una persona in pochi minuti. Sarà capitato anche a te: indipendentemente dal tipo di ...
È nato il primo corso E-learning sulla ricerca lav... È possibile nel 2018 trovare nuove opportunità di lavoro tramite strategie di ricerca digitali? Secondo LinkedIn, Glassdoor e Indeed non abbiamo ma...
“Le persone sono le nostre prime opportunità” R... La prima volta che ho letto le risposte di Osvaldo alle domande di questa intervista ho ripreso l'evidenziatore: non ricordo qual è stata l'ultima vol...