Possiamo ritornare bambini esploratori, viaggiando?

Si può ritornare bambini dopo tanto tempo?
Come si fa a riavere indietro, dopo tanti anni, la stessa purezza, curiosità nei confronti della ricerca e spensieratezza di quando eravamo bambini?
Dentro di noi questa domanda, alla fine di tutti i nostri giochi di vita e lavoro, ci accompagna in molti periodi dell’anno. Siamo in milioni a cercare risposte guardano film e leggendo libri, altri vivono senza ricercare risposte in profondità e c’è chi, invece, vive in maniera più tranquilla cercando di non porsi mai questo dilemma.
Io non ho la più pallida idea di come si ritorna ad essere bambini in età adulta, ma negli ultimi 4 mesi ed in particolare, nelle ultime 48 ore, ho ritrovato sensazioni così limpide che ho pensato di condividerle con tutte quelle persone che direttamente ed indirettamente sono alla continua ricerca di queste risposte.
Come tutti i bambini sognatori ho cercato di costruirmi il mio puzzle, collezionando quello che avrei voluto esplorare e vivere attraverso degli obiettivi di partenza:
  • Voglio crescere come persona e professionista. Unica soluzione pensata: viaggiare
  • Vorrei incontrare tutte quelle persone che lavorano nel mondo, da remoto, per le più importanti aziende digitali
  • Aprire una nuova azienda basata sulla ricerca, unendo il mondo del lavoro e del viaggio esperenziale.
  • Creare un grande network internazionale che mi servirà a vita e che non vorrei custodire in maniera privata. Lo condividerò con tutti tramite Besourcer. Magari potrebbe essere utile a qualcuno
  • Continuare ad aiutare a distanza persone che, in questo momento, sono alla ricerca di un nuovo lavoro, di nuove competenze e strategie per i loro progetti
  • Vorrei capire come popoli diversi vivono la loro vita e trarre grandi insegnamenti
  • Vorrei trovare nuove idee e sensazioni che solo i bambini riescono a vivere in maniera pura
Dopo questi obiettivi, ho disegnato una linea di viaggio su una cartina geografica, poi su Tripline dove mi sono reso conto che tra il dire e il fare ci separano 40.000 miglia da percorrere in 6 mesi. Da Oriente fino ad Occidente.
Ho fissato un budget di spese massimo di € 6.000 ed infine ho contatto negli ultimi mesi su LinkedIn, Instagram e Facebook tutte quelle persone che avevano già fatto un percorso di viaggio e di lavoro vicino al mio e che si sono dimostrate di grande aiuto.
Tra tutte il mio grande amico Gabriele Di Mauro di WAY, Paul Thomson co-fondatore di Buffer e il fotografo Massimo Brega.
Ieri, prima di partire per Ubud, sono ritornato bambino. Non era l’euforia del viaggio ma semplice consapevolezza che stavo per abbracciare la vita, il mondo e tutte quelle persone che diventeranno unici protagonisti di questo percorso.
Viaggiare è la più grande prova di svestimento per un essere umano. Nessuno ci potrebbe mettere a nudo come il viaggio. Arriveranno momenti complicati in questo percorso, perché quando si viaggia per davvero, si perde ogni contatto con la propria zona di comfort materiale e mentale.
Per ritornare bambino bisogna spogliarsi di tutto, del passato e delle proprie logiche mentali.
A me, in questi primi 2 giorni, mi ha fatto capire che la mia vita materiale è rinchiusa in 27.8 kg divisi in due borse e che sono già troppo pesanti per le mie spalle, perché non tutto mi servirà.

Sono un Recruiter specializzato in Tech e Social Recruiting e amo lavorare nel settore della formazione. Insieme a Lacerba abbiamo costruito la prima Masterclass E-Learning sulla Ricerca Lavoro Online. Lavoro come Consulente per diverse aziende nel settore HR & Recruitment per lo sviluppo di strategie di Outbound Recruiting ma la felicità più grande è data dalla ricerca di storie di professionisti ed aziende che nel 2019 saranno in un unico libro. Soffro della sindrome di Wanderlust da circa 10 anni. Ci vediamo su LinkedIn!

Potrebbero interessarti

Da tecnico informatico in Italia e Olanda a fondat... Il 25 novembre ho festeggiato il mio anniversario di viaggio: sono arrivato a 3 mesi! Il tempo sembra volare! Ho incontrato fino ad oggi viaggiatori,...
Come LinkedIn e formazione e-learning hanno trasfo... Ok, la trasparenza e l'onesta prima di ogni cosa. Chi legge le interviste pubblicate da Besourcer sa quanto teniamo a questi due aspetti. Ed è per ...
Il viaggio di Cristian Barbarino nel mondo del lav... Questa intervista è stata scritta a New York poche ore fa e ha una sua particolarità: è davvero molto semplice da leggere ma ha un alto indice motivaz...
Ciao Mondo, grazie per avermi ospitato Il mio viaggio finirà tra poche ore. Sapevo che non avrei preso sonno in questo volo che, tra 19 ore, raggiungerà Atene e che questo sarebbe stato, in...